la Cava: una culla di roccia per la storia della Città

cavaIl tufo, quella roccia che sorge dal mare e ne conserva talvolta le tracce, che prende ora una vena grigia e ora vira verso il colore giallo, come quello del grano e della luce del sole, è davvero parte della identità di Napoli.
L’ossario delle Fontanelle è scavato nel tufo che circonda ed abbraccia il cuore della Napoli antica, luogo di antiche cave, dove era estratta la pietra con cui disegnare i contorni e costruire il volto della Città. E le “Fontanelle”, che daranno poi il il nome al sito dell’ossario, rinviano alla presenza in tutta l’area di numerose fonti d’acqua. Sono anche questi simboli, e codici, di un percorso che mette in comunicazione il sotterraneo, ovvero ciò che sta sotto nello spazio, a ciò che sta nel tempo, e nei tempi della vita e della morte. Simboli e codici di una distanza, ancora una volta della “giusta distanza”.
Il tempo dell’ossario delle Fontanelle è quello della storia della Città di Napoli, la culla della sua identità. Una culla di roccia che diventa il luogo dell’accoglienza per il tempo della morte, e per un dialogo tra le distanze, del tempo e della storia.

Commenta questa esperienza